Universo Olografico

Reply

ARGENTO, ORO E RAME COLLOIDALE (ARTICOLO IMPORTANTE E COMPLETO), CARATTERISTICHE E PROPRIETA'

« Older   Newer »
icon1  view post Posted on 27/12/2012, 00:47 Quote
Avatar

Advanced Member

Group:
Founder
Posts:
7,527
Location:
Passato presente futuro

Status:


ARGENTO COLLOIDALE IONICO IL PIU' POTENTE ANTIBIOTICO NATURALE A LARGO SPETTRO



Dalle molteplici proprietà benefiche sicuro ed efficace



foto9



Quella che segue è una lista parziale di più di 650 patologie che sono state trattate con successo con Argento Colloidale Ionico:




Acne, Allergie, Alitosi, Antrace ,Artrite, Ascessi della pelle, Asma, Ansia, Batteri a resistenza antibiotica (efficace per) ,Borsiti, Bronchite, cancro, cistifellea, Cistite, Candida (candidiasis) , Clamidia, Colera, Colite, Congiuntivite, diabete, Dermatite allergica, Dermatite da contatto, Diarrea, Difterite, Digestione (aiuto alla, e disordini della digestione), Dissenteria, Diverticolosi, Disbiosi, Dolori articolari, Dolori alla schiena, E Coli, Eczema,Ernia iatale, Emorroidi, Enfisema, Encefalite, Eruzioni cutanee

Ferite, Ferite corneali, Funghi, fuoco di S.Antonio, Gastrite, Geloni (per le proprietà di rigenerante tissutale), Gengivite, Giardia, Gonorrea, Hantavirus, Herpes, Impetigo, Influenza, Infezioni (virale e da funghi, batteri e parassiti), Infezioni del cavo orale e delle orecchie, Infezioni da lievito, Infezioni polmonari, Infezioni settiche, infezioni dell'orecchio, infezioni da streptococchi, problemi intestinali, Intossicazione alimentare, Intossicazioni, Insonnia, influenza, Ipertensione, Laringite, Legionella, Morbillo, meningite, Nevralgia del trigemino, Otite, Placca dentale, pleurite, Enterite (infiammazione mucosa intestino tenue)

Raffreddore, Reflusso Acido (quando causato da Candida intestinale), reumatismi, Rinite, Rinite allergica, Rosacea, Sindrome da fatica cronica, Stress, Sinusite, Staphyloccus [Infezioni da stafilococco], Streptococcus [Infezioni da Streptococco], Salmonellosi, Setticemia, sifilide, Tenia, Tendinite, Tigna, Tosse, Tonsilliti, Tracheite, Tumori, tubercolosi, Ulcere, Ustioni (anche gravi in quanto rigenerantetissutale oltre che potente antibatterico), Verruche, Vitiligine, Virus del Nilo Occidentale, Placca dentale, pleurite, Pertosse, Piaghe da decubito, Piede d'atleta (Tinea pedis), Piorrea, Prurito e pelle irritata, Punture d'insetto, Punti neri


I colloidi
I colloidi sono le più piccole particelle nelle quali può essere scissa la materia senza che perda le sue proprietà individuali.
E la scissione in particelle microscopiche comporta un'enorme aumento della superficie totale e quindi dell'effetto terapeutico, oltre che aumentare in modo significativo la possibilità di penetrazione nell'organismo.
Qual'è il meccanismo d'azione dell'Argento Colloidale?
L'argento colloidale agisce come un catalizzatore e blocca un'enzima di cui i batteri, i funghi ed i virus hanno bisogno per vivere. Gli agenti infettivi non hanno la possibilità di sviluppare dei meccanismi di difesa verso l'argento colloidale.
Secondo il Dr Robert O. Becker, noto scienziato dell' Università USA di Syracuse ed autore del libro "The body electric", se si somministra l'Argento colloidale, si uccidono tutti i microorganismi patogeni anche se antibiotico-resistenti.
Indicazioni
L'Argento colloidale è capace di distruggere circa 650 agenti infettivi. Più avanti si trovano le indicazioni specifiche.


Effetti Collaterali
Quando si assumono grandi quantità di Argento colloidale bisogna aggiungere all'alimentazione yoghurt o fermenti lattici per compensare la distruzione dei batteri simbionti. Questo non è un problema importante in quanto, diversamente dall'antibioticoterapia, esso non indebolisce il sistema immunitario ma, al contrario, lo rinforza.
Questi dati scientifici sono stati ottenuti negli USA.


Prefazione
L'attuale crisi del sistema sanitario e la sempre maggiore antibioticoresistenza dei microrganismi riporta in evidenza la necessità di utilizzare le proprietà dei colloidi, specialmente le molteplici possibilità terapeutiche dell'argento colloidale.
In America gli agenti infettivi antibioticoresistenti causano vere epidemie.
Infatti oggi in America il terzo posto come causa di malattia e di mortalità sono di nuovo le malattie infettive.
L'Argento colloidale è un prodotto straordinario che ci offre la medicina moderna.
Un antibiotico elimina circa una dozzina di agenti infettivi, ma l'argento colloidale ne distrugge circa 650!
Esso non ha incompatibilità con le altre terapie e non causa disturbi gastrointestinali, ma addirittura aiuta la digestione. Non brucia a contatto con gli occhi. Gli articoli di riviste mediche degli ultimi cento anni non rifersiscono alcun effetto collaterale dell'argento colloidale assunto per via orale ed endovenosa né nell'uomo né negli animali. Esso è stato utilizzato nelle patologie acute con eccellenti risultati.

Che cos'è l'Argento Colloidale?
Da un punto di vista scientifico si parla di sistema colloidale quando sono soddisfatte tre condizioni:
1.Presenza di diversi tipi di particelle come, per esempio, argento ed acqua
2.Le particelle debbono essere in fasi diverse come, per esempio, liquido-solido o liquido-gassoso
3.Le particelle devono essere insolubili.

Perciò i colloidi sono: eterogenei, multifase ed insolubili.
I colloidi sono le particelle più piccole nelle quali può essere scissa la materia senza che perda le sue proprietà iniziali poiché. con una ulteriore scissione si arriverebbe all'atomo.
Queste particelle si trovano nell'acqua distillata e possiedono una carica elettrica .
Siccome cariche uguali si respingono, queste particelle si mantengono reciprocamente in equilibrio.
Comunque questa carica elettrica positiva viene persa col tempo come avviene in una batteria, specialmente se esposta alla luce. Perciò l'Argento colloidale va conservato al riparo della luce.
La scissione in piccolissime particelle comporta un enorme aumento della superficie totale e dell'efficacia con aumento significativo di penetrazione profonda nell'organismo.

Come agisce l'Argento Colloidale?
Le sostanze colloidali sono distrubuite in modo così fine che non possono depositarsi neanche a livello tissutale, ma rimangono in soluzione ed a disposizione per esercitare un effetto biologico.
Il Centro di controllo per i tossici dell'Agenzia per la protezione dell'Ambiente degli Stati Uniti ha classificato l'argento colloidale come: non tossico.
L'Argento colloidale agisce come catalizzatore bloccando un enzima di cui i batteri, i funghi ed i virus hanno bisogno per vivere.
Gli agenti infettivi non hanno la capacità di sviluppare meccanismi di difesa verso l'argento colloidale.
Neanche gli agenti infettivi altamente resistenti delle armi biologiche possono sopravvivere a contatto con l'argento colloidale. L' argento colloidale può essere usato anche per combattere i virus di Ebola e Hanta.
Secondo il Dr Becker, somministrando l'argento colloidale, tutti i microrganismi patogeni antibioticoresistenti vengono uccisi.
Il farmacologo Ron Daines spiega: molte specie di microbi, virus e funghi vengono uccisi dal contatto con l'argento colloidale e non possono più usare il meccanismo della mutazione.
Ma esso non danneggia gli enzimi delle cellule cutanee ed i batteri simbionti.
Alcuni scienziati sostengono che ci sia una relazione diretta tra la concentrazione dell'argento colloidale nel corpo e lo stato di salute del suo sistema immunitario.
Così le persone con una bassa concentrazione di argento colloidale nell'organismo ammalano più spesso di quelli che ne possiedono un alto contenuto.

La rinascita della ricerca sui Colloidi
All'inizio di questo secolo gli scienziati hanno fatto una scoperta importante in medicina: i liquidi più importanti del nostro corpo sono colloidi (sangue, linfa).
Questa scoperta ha portato a possibilità nuove ed a notevoli vantaggi della terapia medica. Ma i maggiori guadagni dell'industria farmaceutica nel settore degli antibiotici ha fatto cessare precocemente la ricerca sui colloidi.

Come si conserva l'Argento Colloidale?
Tenere la bottiglia al riparo dalla luce ed a temperatura ambiente.
Non mettere la soluzione né nel congelatore né nel frigorifero.
Evitare grandi variazioni di temperatura come, ad esempio, nell'automobile in estate.

Come si usa l'Argento Colloidale?
Un vantaggio specifico dell'argento colloidale non sta solo nelle sue ampie indicazioni, ma anche nel fatto che si può applicare in vari modi a seconda del tipo di malattia.
Siccome è un rimedio ottimamente tollerato non ci sono limiti alle sue indicazioni.
Topicamente è indicato per malattie cutanee come l'acne, le verruche, le lesioni aperte, l'herpes, la psoriasi, le micosi del piede ed altre.
In queste malattie la regione cutanea colpita può essere toccata con una garza imbevuta di argento colloidale. Un altro metodo è quello di bagnare completamente la ferita con una garza imbibita di argento colloidale (per esempio nelle verruche, nelle ferite da taglio ecc).
Per la terapia sistemica l'argento colloidale va assunto per via orale, che non pone problemi, perché è insapore.

Si consiglia di non deglutirlo subito, ma di tenerlo per alcuni secondi sotto la lingua perché così viene in parte assorbito per via sublinguale attraverso la mucosa orale.
In questo modo viene diminuito il rischio di danneggiare alcuni batteri importanti per il processo digestivo.
La terapia orale è indicata nel caso di infezioni parassitarie e patologie micotiche (candida), infezioni batteriche e virali, sonnolenza cronica e molte altre malattie.
Per le malattie della regione orofaringea (influenza,gengivite, ecc), esso è indicato in gargarismi .
Può essere usato anche come collirio.
A livello oculare nel caso di congiuntivite od altre flogosi basta introdurne alcune gocce nell'occhio.
Se l'argento colloidale deve agire a livello dell'intestino crasso bisogna berlo possibilmente con molti liquidi per evitare un assorbimento precoce. Successivamente è importante rigenerare i batteri eubiotici intestinali con Yogurt o fermenti lattici.
Altre possibilità sono: l'uso per via vaginale, rettale o come spray nasale.
Siccome l'argento colloidale non irrita tessuti sensibili come la congiuntiva, è consigliato nelle urgenze nel caso di ferite da taglio, ustioni o punture di insetto.




CARATTERISTICHE DINAMICHE.


Uno dei migliori e più sicuri antibatterici generali conosciuti.
Sicuro nell'utilizzo, anche su bambini.
Non si sono registrate incompatibilità dell'uso con altri farmaci.
Senza odore né sapore, sicuro anche per l'uso negli occhi e orecchie.
L'organismo non sviluppa dipendenza o intolleranza.
Avvertenze: donne in gravidanza o persone allergiche ai minerali traccia dovrebbero consultare un
medico prima di assumere il prodotto.

USO SUGGERITO: tenere 20-30 gocce sotto la lingua per circa un minuto, poi deglutire e quindi
bere un bicchiere di acqua. Ripetere anche 3 volte al giorno se necessario.
L'acqua può essere purificata aggiungendo mezzo cucchiaio da cucina ogni 3,5 litri, agitare bene e
attendere 6 minuti prima di bere.
Avvertenza: Non usare contenitori di metallo per l'Argento. Vanno bene di plastica o di vetro.



Assumere giornalmente l'Argento è come avere un secondo sistema immunitario. Allevia il carico del naturale sistema immunitario corporeo ed è efficace nel debellare le tante infezioni presenti nel corpo.

La soluzione di argento è comunque considerata un integratore alimentare e non un medicinale.



Oro Colloidale



index.64



Ricerche mediche e cliniche hanno dimostrato che l'oro può essere usato per curare artrite, reumatismi e sifilide. È utile nel trattamento di tubercolosi, sclerosi multipla, disfunzioni sessuali, problemi spinali, lupus discoide, incoordinazione ghiandolare e nervosa, asma bronchiale, e in alcune operazioni alle terminazioni nervose. L'oro ha un effetto diretto sulle cellule, specie quelle cerebrali e nervose, ha proprietà sedative che tuttavia non intaccano la trasmissione degli impulsi nervosi.

L'oro e il cancro: in un articolo medico sui tumori non operabili, il dott. Edward H. Ochsner, consulente chirurgico all'ospedale di Augustana, negli USA, ha scritto che l'oro può avere un effetto inibitorio sulla crescita dei tumori. Le sue ricerche hanno dimostrato che può contribuire a ridurre le dimensioni dei tumori, alleviare il dolore, migliorare l'appetito e la digestione, e aumentare il peso e la forza fisica. È insapore, non è tossico e viene preparato senza additivi, trasportatori né coloranti.

Da tempo l'oro viene usato per fini medici. Ha effetti impareggiabili sul corpo fisico e per il trattamento di alcune malattie. Intorno al 1885 l'oro era comunemente usato in America come base nella cura della dipsomania (il bisogno incontrollabile di assumere alcol).

L'oro è noto per le sue proprietà antiinfiammatorie. Pare che sia efficace per alleviare il dolore e il gonfiore causato da artrite, reumatismi, borsite e tendinite. In passato veniva usato per placare il bisogno di assumere alcol, per disturbi digestivi, problemi circolatori, depressione, obesità e ustioni. Si ritiene che sia molto efficace per ringiovanire le ghiandole, nel prolungare la vita e migliorare le funzioni cerebrali.
Anche se l'oro non esercita la stessa azione germicida e antibatterica dell'argento, può avere l'effetto di bilanciare e armonizzare il corpo, in particolare nei casi di instabilità mentale ed emotiva, come la depressione, S.A.D. (disturbo legato al cambio di stagione), malinconia, dolore, paura, disperazione, angoscia, frustrazione, tendenze suicide... le malattie comunemente chiamate "male di vivere". Da sempre l'oro è noto per il suo effetto sull'attività cardiaca, dato che migliora la circolazione sanguigna.
L'oro ha effetti benefici sugli organi pigri, in particolare sul sistema digestivo e il cervello. È stato usato in casi di incoordinazione ghiandolare e nervosa, poiché contribuisce a ringiovanire le ghiandole, stimolare il sistema nervoso e alleviare la pressione nervosa. Il meccanismo di riscaldamento del corpo può trarre beneficio dall'oro, in particolare per i colpi di freddo, le vampate di calore, e il sudore notturno. Usato quotidianamente con l'argento, l'oro può coadiuvare il sistema di difesa naturale del nostro organismo, combattere le malattie e favorire una rinnovata vitalità e longevità.
I dottori Nilo Cairo e A. Brinckmann hanno scritto un best-seller medico intitolato "Materia Medica" (San Paolo, Brasile, 19a edizione, 1965), in cui l'oro era citato come il rimedio numero uno contro l'obesità. Nel luglio 1935 il periodico medico "Clinical, Medical & Surgery" pubblicò un articolo dal titolo "L'oro nei tumori inoperabili", scritto dal dott. Edward H. Ochsner, consulente chirurgico all'ospedale di Augustana, negli USA. Egli afferma: "Quando le condizioni non lasciano speranze, l'oro aiuta a prolungare la vita e a renderla più sopportabile, sia per il paziente che per i congiunti, perché abbrevia il periodo di cachessia (stato di deperimento fisico e malnutrizione spesso legato a malattie croniche) e nella maggioranza dei casi riduce enormemente il dolore, il disagio e il bisogno di assumere oppiacei (narcotici)".

FORMULA ORIGINALE DELL'ORO

L'oro è anche un integratore alimentare nelle diete a basso contenuto calorico, in quelle ad alto contenuto di fibre, e nell'esercizio fisico quotidiano.
L'oro può aiutarvi ad avere una salute perfetta nel mondo stressante di oggi. L'oro è stato usato nei secoli per le sue qualità ricostituenti e perché favorisce il benessere generale. È di giovamento in molte affezioni gravi. La presenza dell'oro nell'acqua non ne altera il colore. Oggi il progresso delle ricerche e delle tecniche di produzione garantiscono che il nostro oro è il più puro e di più alta qualità che si possa trovare sul mercato.

L'energia vitale è compromessa dall'esposizione ad elementi tossici, sia materiali che emotivi. L'oro puro è uno dei maggiori rinnovatori della nostra forza vitale, poiché agisce in profondità sul DNA delle cellule creando l'ambiente interno necessario per aiutare il corpo ad invertire le condizioni degenerative. Favorisce inoltre la produzione di una frequenza armonica specifica che ottimizza il funzionamento del DNA e aiuta il corpo a correggere stati degenerativi quali il cancro, l'artrite, ed altri tipi di squilibri autoimmuni. Contribuisce inoltre ad alzare la frequenza generale di risonanza armonica della cellula.
Quando il DNA della cellula vibra alla sua frequenza ottimale, si crea una "danza alla quale nessuna malattia può prendere parte" e il corpo rimane in uno stato di equilibrio e di salute ottimale.

L'oro è ampiamente usato nella medicina antroposofica. Migliora la circolazione e la respirazione e aumenta il calore. Può essere indicato per colpi di freddo, febbre, vampate di calore, e sudore notturno. È in grado di favorire la digestione ed è un buon unguento per il lupus. L'oro può influire sul senso di responsabilità e la coscienza. Può essere necessario nei conflitti dell'ego, per il senso di frustrazione, e se si è sovraccarichi di responsabilità. È utile anche per coloro che sono depressi che tendono a rimproverarsi troppo e hanno tendenze suicide. Può far bene anche alle persone maniacali che tendono alla megalomania, o che sono eccitabili e colleriche. È ottimo da somministrare alla fine di una psicoterapia. L'oro è stato usato anche per il cancro cutaneo, specie se dovuto ad eccessiva esposizione alle radiazioni.

L'oro è indicato per le depressioni gravi e le tendenze al suicidio. Il paziente potrebbe sentirsi insicuro, accusare un senso di inferiorità, di ipersensività sessuale, accusare nevralgie o mancanza di esposizione ai raggi solari, specie durante le lunghe notti invernali. Possono insorgere anemie, problemi alla vista, mal di testa, incubi notturni, paralisi, polmonite, sifilide o malattie vascolari.
Nella medicina occidentale, da tempo l'oro è considerato utile per diversi disturbi, come artrite, reumatismi e sifilide. È stato utilizzato anche per la tubercolosi, malattie cardiache, atassia locomotoria, disfunzioni sessuali, affezioni cutanee come la lebbra e il lupus, problemi spinali, o per stimolare il cervello e la digestione. Altri hanno usato l'oro per innesti ossei, strumenti chirurgici.

L'oro si trovava nei seguenti vegetali: tuberi, camomilla, tarassaco, fuco, alghe, e nel grano, specie se coltivato su terreno con tracce d'oro. L'elisir d'oro facilita l'assorbimento di oro, magnesio, ossigeno, fosforo, argento, e vitamine A, B, D e E. La carenza d'oro nell'organismo è una delle cause principali della sclerosi multipla e di molti disturbi neurologici. La carenza d'oro tende infatti a sconvolgere la capacità di assimilare minerali e vitamine, specie da parte dei tessuti muscolari e del sistema nervoso. Ingerendo oro attraverso il cibo o usando l'oro si può rigenerare il corpo.


Leggenda, verità e reali qualità dell' acqua d'oro

oro_acqua





L’Acqua d’Oro proviene dalla cosiddetta sorgente “dell’Elisir di Lunga Vita”. In molti antichi scritti si parla dell’acqua definita “l’Elisir” che dovrebbe allungare la vita. Questo spinse molti uomini dall’antichità fino ai nostri giorni a ricercare questa acqua e la relativa fonte. Nel medioevo molti Sovrani, Re e Principi inviarono i loro messaggeri, studiosi ed eroi alla ricerca della mitica fonte.
Così fece il sovrano francese: Luigi XV nel XVIII secolo, il quale, a seguito della consultazione di antichissimi scritti da parte degli scienziati di corte e soprattutto per le indicazioni fornite dal Conte di Saint-Germain sull’esistenza di un’acqua capace di curare i mali e di prolungare la vita del sovrano, localizzò il posto in ECUADOR.

p001_0_00_04

Il Conte di Saint-Germain consigliò al Re Luigi XV di promuovere una spedizione scientifica astronomica, congiunta con astronomi spagnoli ma pagata dal re di Francia, per determinare il parallelo 0 (quello che rappresenta il centro fra emisfero australe e boreale del pianeta Terra) che, guarda caso, è sito vicino a Quito, capitale dell’Ecuador.
Fu organizzata quindi la spedizione, durata vari mesi, con il segreto scopo di trovare quella sorgente che possedeva un naturale alto potenziale energetico ed effetti rigeneranti corporei e che avrebbe garantito una lunga vita al Re di Francia.
Infatti, con il gruppo di astronomi, furono inviati due chimici francesi che nessuno scopo potevano avere in una spedizione di tipo astronomico ma che dovevano invece testare tutte le sorgenti del Paese alla ricerca della sorgente miracolosa.
Essi fallirono poiché privi di un’informazione semplice ma essenziale perdutasi nelle millenarie tradizioni sull’argomento. Per evidenziare l’oro nell’acqua, avrebbero dovuto riscaldare artificialmente la stessa per circa un minuto immergendo in essa un particolare condensatore metallico (la “placchetta”), che pur possedevano ed utilizzavano all’epoca, ma ritenevano, erroneamente, che fosse sufficiente immergere la placchetta nell’acqua sorgiva corrente per rivelare, in pochi secondi, la presenza dell’oro (per condensazione sulla “placchetta”). Tale fenomeno infatti poteva anche avvenire naturalmente, ma bisognava lasciare la “placchetta” (condensatrice) nell’acqua corrente per almeno qualche giorno.
Soltanto per caso nel cuore della foresta vergine su un altopiano delle Ande, considerato dalle antiche civiltà come “luogo sacro e segreto”,venne scoperta questa sorgente, negli anni ’80, dall’ingegnere minerario Elias Sotomayor Navas, il quale salvò, con quest’acqua, da morte sicura sua figlia che, allora bambina, aveva contratto una gastroenterite resistente a qualunque terapia antibiotica che i medici avevano inutilmente tentato.
L’Ing. Sotomayor, con tre diverse lauree in ingegneria, dopo esser riuscito a salvare la bambina con l’esclusiva somministrazione di quest’acqua, comprese che il caso lo aveva messo di fronte ad un fenomeno di ben più ampia portata storica, scientifica e culturale, decise quindi di approfondire la conoscenza delle proprietà di quest’acqua ed iniziò degli scavi intorno a tale sorgente dove scoprì reperti e manufatti di una ancora sconosciuta antichissima civiltà.
Questa civiltà disponeva di una elevatissima conoscenza delle scienze naturali. Alcuni manufatti sono stati esposti in una mostra intitolata “Unsolved Misteries” organizzata dal famoso ed esperto austriaco Klaus Dona nell’anno 2001 a Vienna.
Nel riportare alla luce la sorgente coperta dalla vegetazione rigogliosa della foresta vergine, vennero trovate sulle rocce circostanti sette impronte di mani e numerosi graffiti scolpiti in una lingua sconosciuta. Alcuni obelischi, inoltre, furono trovati eretti nella vasca naturale che raccoglieva le acque della sorgente.
Questo ritrovamento sbalordì tutti gli archeologi anche perché i manufatti in pietra trovati lì e nelle vicinanze avevano molto in comune con la civiltà Sumera.
La sorgente è oggi protetta con i più aggiornati sistemi e, nelle sue immediate vicinanze, è stato costruito un perfetto e moderno impianto di imbottigliamento.

Campioni di questa particolare acqua sono stati analizzati da 14 laboratori d’analisi negli USA, dall’Istituto delle bevande austriaco e dal ministero della Salute in Ecuador.

A proposito del nome Ecuador, la vera etimologia della parola, modificata poi nel tempo dai primi invasori spagnoli, era realmente AGUA D’OR .

E’ la qualità ideale di acqua, secondo il parere degli scienziati che la hanno esaminata nei vari Istituti americani, austriaci ed ecuadoregni, che le cellule del nostro corpo sono pronte ad assorbire e ad utilizzare totalmente. Infatti il suo PH è di 6,76, esattamente come quello che risulta filtrato dal rene umano.

La presenza dell’argento e soprattutto dell’oro colloidale (oro organico), oltre ad un noto effetto antibatterico, agisce positivamente con un’ attività tonico trofica sul sistema nervoso centrale e sui flussi energetici del nostro corpo, riequilibrando i meridiani energetici dello stesso. È stato inoltre dimostrato che tale acqua ha un’evidente capacità di incrementare le funzioni cerebrali con il conseguente rafforzamento delle capacità mentali. Praticamente l’acqua migliora l’efficienza generale dell’utilizzatore sia mentale che fisica e più specificatamente:


migliora la focalizzazione mentale e la capacità di concentrazione;
migliora la capacità di apprendimento, rendendola più veloce;
migliora la vista;
aumenta la funzione cognitiva;
aumenta l’acutezza mentale;
aumenta la capacità psichica;
aumenta la forza di volontà;
provoca un senso generale di benessere;
migliora l’energia, l’attenzione, la capacità di concentrazione e di meditazione;
migliora la stabilità emotiva;
migliora la pazienza;
aumenta la libido;
riduce la dipendenza da: caffeina, nicotina, alcol e carboidrati;
riduce lo stress e l’ansietà;
riduce, fino ad eliminarla, la depressione;
migliora il coordinamento motorio ed il coordinamento mentale sul motorio;
riduce il dolore causato da artrite;
riduce il senso di stanchezza;
migliora la coordinazione cervello-mano-occhio con migliori risultati in campo sportivo.
Tutti questi incrementi delle prestazioni della “macchina psichica” uomo comportano in realtà un effetto rinvigorente e di ringiovanimento organico e mentale.
Il contenuto energetico di quest’acqua è in assoluto il più alto, comparato con qualunque sostanza organica o inorganica esistente sul nostro pianeta viene calcolato nell’unità di misura dell’energia scoperta dal Prof. Bovis è di 1,5 milioni di Bovis-EH considerando che qualunque sostanza organica o inorganica esistente, raggiunge un massimo di 10.000 unità Bovis-EH.
Gli utilizzatori abituali di quest’acqua, potentemente energetica, descrivono un incremento delle loro energie con tali sensazioni di benessere, così da definire il risultato come "miracolosa".


Oro ed argento colloidale
L’attuale crisi del sistema sanitario e la sempre maggiore antibioticoresistenza dei microrganismi riporta in evidenza la necessità di utilizzare le proprietà dei colloidi, specialmente le molteplici possibilità terapeutiche dell’oro e dell’argento colloidale.
In America gli agenti infettivi antibioticoresistenti causano vere epidemie. Infatti oggi in America il terzo posto come causa di malattia e di mortalità sono di nuovo le malattie infettive. Oro ed argento colloidale sono un prodotto straordinario che ci offre la medicina moderna. Un antibiotico elimina circa una dozzina di agenti infettivi, ma oro ed argento colloidale ne distruggono circa 650! Essi non hanno incompatibilità con le altre terapie e non causano disturbi gastrointestinali, ma addirittura aiutano la digestione. Non irritano se instillati negli occhi. Gli articoli di riviste mediche degli ultimi cento anni non riferiscono alcun effetto collaterale dell’oro e dell’argento colloidale assunti per via orale ed endovenosa né nell’uomo né negli animali. Sono stati utilizzati inoltre nelle patologie acute con eccellenti risultati.

Cosa si intende per oro ed argento colloidale?
Da un punto di vista scientifico si parla di sistema colloidale quando sono soddisfatte tre condizioni:
Presenza di diversi tipi di particelle come, per esempio, oro, argento e acqua
Le particelle debbono essere in fasi diverse come, per esempio, liquido-solido o liquido-gassoso
Le particelle devono essere insolubili.
Perciò i colloidi sono: eterogenei, multifase ed insolubili.
I colloidi sono le particelle più piccole nelle quali può essere scissa la materia senza che perda le sue proprietà iniziali poiché con una ulteriore scissione si arriverebbe all’atomo. E la scissione in particelle microscopiche comporta un enorme aumento della superficie totale e quindi dell’effetto terapeutico, oltre che aumentare in modo significativo la possibilità di penetrazione nell’organismo.
Queste particelle si trovano nell’acqua distillata e possiedono una carica elettrica.Siccome cariche uguali si respingono, queste particelle si mantengono reciprocamente in equilibrio.

Come agiscono oro ed argento colloidale?
Le sostanze colloidali sono distribuite in modo così fine che non possono depositarsi neanche a livello tissutale, ma rimangono in soluzione ed a disposizione per esercitare un effetto biologico.
Il Centro di controllo per i tossici dell’Agenzia per la protezione dell’Ambiente degli Stati Uniti ha classificato oro ed argento colloidale come: non tossici.
Oro ed argento colloidale agiscono come un catalizzatore e bloccano un enzima di cui i batteri, i funghi ed i virus hanno bisogno per vivere. Gli agenti infettivi non hanno la possibilità di sviluppare dei meccanismi di difesa verso l’oro e l’argento colloidale. Neanche gli agenti infettivi altamente resistenti delle armi biologiche possono sopravvivere a contatto con l’oro e l’argento colloidale. Essi possono essere usati anche per combattere i virus di Ebola e Hanta.
Secondo il Dr. Robert O. Becker, noto scienziato dell’Università di Syracuse negli USA ed autore del libro “The body electric”, se si somministrano oro ed argento colloidale, si uccidono tutti i microrganismi patogeni anche se antibiotico-resistenti.
Il farmacologo Ron Daines spiega: molte specie di microbi, virus e funghi vengono uccisi dal contatto con oro ed argento colloidale e non possono più usare il meccanismo della mutazione.
Ma esso non danneggia gli enzimi delle cellule cutanee ed i batteri simbionti (cioè non patogeni).
Alcuni scienziati sostengono che ci sia una relazione diretta tra la concentrazione di oro ed argento colloidale nel corpo e lo stato di salute del suo sistema immunitario.
Così le persone con una bassa concentrazione di oro ed argento colloidale nell’organismo ammalano più spesso di quelli che ne possiedono un alto contenuto.

Indicazioni terapeutiche
Disintossicazione dall’amalgama
Le otturazioni con amalgama contengono mercurio tossico che rimane legato all’oro e all’argento. Oro e argento hanno la capacità di neutralizzare il mercurio e di drenarlo dall’organismo.Chi ha mangiato in contenitori di metallo o pesce inquinato da mercurio sicuramente ha una certa quantità di mercurio nell’organismo. Al nostro organismo piace l’oro e l’argento ma non il mercurio.

Trattamento di animali e piante
L’oro e l’argento colloidale vengono utilizzati anche in veterinaria come i parvovirus del coniglio ed in una malattia dei gatti, la leucemia. Oro ed argento colloidale offrono anche qui un’alternativa sicura ai costosi prodotti farmaceutici. Sono particolarmente utili anche in giardino contro i parassiti delle piante. Basta semplicemente spruzzarlo diluito sulle ferite od annaffiarci le piante.

La rinascita della ricerca sui colloidi
All’inizio di questo secolo gli scienziati hanno fatto una scoperta importante in medicina: i liquidi più importanti del nostro corpo sono colloidi (sangue, linfa).
Questa scoperta ha portato a possibilità nuove ed a notevoli vantaggi della terapia medica. Ma i maggiori guadagni dell’industria farmaceutica nel settore degli antibiotici ha fatto cessare precocemente la ricerca sui colloidi.

Come si usano oro ed argento colloidale?
Un vantaggio specifico dell’oro e dell’argento
colloidale non sta solo nelle sue ampie indicazioni, ma anche nel fatto che si può applicare in vari modi a seconda del tipo di malattia. Siccome è un ottimo rimedio terapeutico non ci sono limiti alle sue indicazioni. Topicamente è indicato per malattie cutanee come l’acne, le verruche, le lesioni aperte, l’herpes, la psoriasi, le micosi del piede ed altre. In queste malattie la regione cutanea colpita può essere toccata con una garza imbevuta di oro ed argento colloidale. Un altro metodo è quello di bagnare completamente la ferita con una garza imbibita di oro e argento colloidale (per esempio nelle verruche, nelle ferite da taglio, ecc). Per la terapia sistemica l’oro e l’argento colloidale vanno assunti per via orale, che non pone problemi, anche perché insapore, all’organismo. La terapia orale è indicata nel caso di infezioni parassitarie e patologie micotiche (candida), infezioni batteriche e virali, sonnolenza cronica e molte altre malattie. Per le malattie della regione orofaringea (influenza, gengivite, ecc), esso è indicato anche in gargarismi. Può essere usato anche come collirio. A livello oculare nel caso di congiuntivite od altre flogosi basta introdurne alcune gocce nell’occhio. Altre possibilità sono: l’uso per via vaginale, rettale o come spray nasale. Siccome oro ed argento colloidale non irritano i tessuti sensibili come la congiuntiva, è consigliato nelle urgenze nel caso di ferite da taglio, ustioni o punture di insetto. Courtnay propone di raddoppiare la dose giornaliera nel caso di malattie croniche (due litri al giorno) e successivamente di ridurla di nuovo ad uno e mezzo. Oro ed argento colloidale distruggono gli agenti infettivi anche con una piccola quantità. In caso di malattia ed eziologia occulta è sempre opportuno assumere oro e argento colloidale. Durante il periodo invernale si può fare una prevenzione per aumentare le difese immunitarie dell’organismo. Effetti collaterali non se ne conoscono. Oro ed argento colloidale non indeboliscono il sistema immunitario ma, al contrario, lo rinforzano. Questi dati scientifici sono stati ottenuti negli USA.

“Splend d'or”
Oligoelementi:
Un elemento è un corpo semplice che la chimica non riesce a decomporre ulteriormente e che non può essere trasformato, quindi, attraverso procedimenti chimici, in altre sostanze come calcio, magnesio, potassio, ecc..
Un oligoelemento è una sostanza presente nel corpo in quantità infinitesimali. Queste rappresentano scarsamente lo 0,01 % del corpo umano e la loro totale mancanza o deficit può portare a malattie o squilibri organici molto seri.
Gli oligoelementi sono biocatalizzatori che partecipano in diverse funzioni metaboliche cellulari. Intervengono nelle sintesi ormonali, nel sistema immunitario e nella riproduzione cellulare. La carenza o lo squilibrio di oligoelementi è il rischio maggiore per il buon rendimento del corpo umano. Per questa ragione è importante prendersi cura di sé cominciando da un’idratazione corretta al fine di fornire al corpo gli oligoelementi necessari per il benessere e da un’alimentazione adeguata.
È consigliabile bere almeno da un litro e mezzo a due litri d’acqua al giorno. Non è utile né sufficiente l’acqua distillata pura. È preferibile acqua che possegga gli oligoelementi necessari in quantità sufficiente e non eccessiva per il benessere poiché per esempio, un eccesso di minerali come il calcio può provocare la “Litiasi” (= calcolosi renale).
L’acqua in natura si trova nel mare, nella pioggia, nei laghi, nelle sorgenti di montagna. Splend’Or” proviene dalla sua fonte naturale, la sorgente è a “La Manà”. Sgorga direttamente dopo essere fluita per anni attraverso diversi strati geologici, catturando non solo i minerali necessari, ma anche una particolare attivazione energetica realizzando così una bevanda altamente energetica.
L’Ecuador si trova infatti in una posizione privilegiata, cioè sulla linea dell’Equatore, il suo suolo è ricco di energia bipolare. La natura è qui particolarmente lussureggiante: vi è una rigogliosa vegetazione e sorgenti d’acqua naturale con caratteristiche di eccezionale valore per la salute dell’uomo.
Secondo gli standard stabiliti dal “W.H.O.” (World Health Organization) un’acqua, per essere potabile e di buona qualità, deve contenere al massimo 500 mg/l di sali totali disciolti. “Splend’Or” ne contiene tra 36 e 76 mg/l e risulta essere un’acqua oligominerale (cioè a basso contenuto salino) di qualità e concentrazione salina particolarmente bilanciata per le necessità specifiche del nostro organismo.
I risultati delle analisi effettuate da diversi laboratori negli ultimi 18 anni dimostrano che “Splend’Or” ha caratteristiche speciali. Il PH 5.5 alla fonte cresce naturalmente mentre scorre lungo la tubazione inox fino a 6.7 all’imbottigliamento (che è il PH ideale dei nostri reni) e contiene disciolta naturalmente una modica quantità di CO2 di circa 3.00 parti per milione che non permette la presenza né lo sviluppo successivo di microrganismi. Ciò permette all’acqua unitamente alla presenza dei colloidi d’oro e d’argento di conservarsi pura ed incontaminata per un tempo lunghissimo.
La composizione chimica di “Splend’Or” presenta inoltre minerali come calcio, potassio, sodio (in minima quantità), magnesio e soprattutto tracce minerali di colloidi d’oro e d’argento che possono essere facilmente assorbiti direttamente dalle cellule, fornendo i micronutrienti necessari per una buona performance metabolica, ottimizzando i processi enzimatici ed il circolo di Krebs (respirazione cellulare).

gif20animate20acqua20281829

L’acqua è importante per se stessa e per gli elementi che contiene perché la cellula, la nostra unità vitale, deve prendere dall’acqua che la circonda, tutti gli elementi necessari per la sua funzione di mantenimento, di equilibrio e per la produzione di adeguata energia (ATP) al fine di dare al corpo umano le sostanze necessarie in un rapporto ottimale per una vita armonicamente bilanciata.


Il dott. Edward H. Ochsner, consulente chirurgico all'ospedale di Augustana, negli USA, ha suggerito le seguenti

DOSI: Adulti: 15-20 gocce sotto la lingua ( da trattenere per un minuto circa)

Bambini: 5- 8 gocce sublinguali

Per uso topico, usare un vaporizzatore più volte al giorno per ridurre il dolore e favorire la guarigione.

Ingredienti chiave dell'oro: Acqua purificata de-ionizzata con memoria zero, oro puro (99,90% priva di sali, conservanti, coloranti e additivi.



RAME COLLOIDALE



La ricerca ha mostrato che il rame colloidale può uccidere oltre 600 microbi

rame-04



Usato insieme all'argento, all'oro, può bilanciare ulteriormente le energie del corpo e aiutare a mantenere la stabilità ed il benessere della composizione chimica del sangue e delle strutture cellulari e ad allineare tutti i corpi sottili. Il rame viene usato per curare crampi, convulsioni, disturbi nervosi, squilibri degli organi sessuali, ed esaurimento fisico e mentale dovuto a stress mentale o a carenza di sonno. Negli ultimi anni diversi studi hanno dimostrato che indossare un braccialetto di rame è efficace dal punto di vista clinico. Risultati preliminari indicano che indossare un braccialetto di rame consente di alleviare l'artrite, i reumatismi e l'AIDS se il rame viene assimilato nel corpo.


Quella che segue è una lista parziale di più di 600 patologie che sono state trattate con successo




problemi articolari
artriti
parassiti
infezioni virali
infezioni batteriche
eritema
osteoartrite
febbre reumatica
sciatica
anemia
funzioni circolatorie
borsite
stimolare i processi metabolici
disturbi intestinali
disturbi renali
dissenteria
dismenorrea
epilessia
dà equilibrio alle emozioni
problemi all'orecchio interno
dislessia
stimolare l'ottimismo
problemi al fegato
nefrite
disfunzioni tiroidee
tifo
ulcere
vene varicose
favorisce l'autoaccettazione
l'equilibrio delle emozioni
irrequieta
irritabile
apatica
nevrotica
psicosi
eczema
influenza
cistifellea
ittero
nevralgia
palpitazioni cardiache
disordini intestinali
epilessia
conferisce discernimento
scarlattina
schizofrenia
rafforza gli organi sessuali.
colpi di freddo
vertigini
nausea
febbre notturna
funzioni ghiandolari migliorano
formazione di globuli rossi
tosse
raucedine
catarro laringeo
difficoltà di deglutizione
problemi di memoria
infiammazioni agli occhi.
per l'enfisema
polmonite
sifilide
sciatica
disturbi cerebrali come autismo
problemi alla vista


Fonte: Colloidal Silver - The Hidden Truths Dr. Keith F. Courtenay (U.L.C., U.S.A.)


RAME COLLOIDALE

Il rame è un metallo comune che si può trovare in tutto il mondo. Si ritiene che il nome derivi dal greco kyprios (l'isola di Cipro, dove il rame anticamente era stato rinvenuto ed estratto) e dal latino cuprum. Il rame puro è di colore rosso.
In omeopatia il rame viene usato per curare crampi, convulsioni, disturbi nervosi, squilibri degli organi sessuali, ed esaurimento fisico e mentale dovuto a stress mentale o a carenza di sonno. Negli ultimi anni diversi studi hanno dimostrato che indossare un braccialetto di rame è efficace dal punto di vista clinico. Risultati preliminari indicano che indossare un braccialetto di rame consente di alleviare l'artrite, i reumatismi e l'AIDS se il rame viene assimilato nel corpo.
Nel 1981 è stata realizzata un'ampia ricerca su come la medicina ufficiale usa il rame. Il rame va in una direzione leggermente diversa all'interno del corpo. Oggi più che mai (a causa delle medicine di sintesi) l'invasione parassitaria da parte di zanzare che trasmettono malattie sta diventando epidemica.
Si sa che il rame è specificamente indicato per problemi articolari che sono spesso causati da invasioni parassitarie come malaria, Dengue emorragica (febbre rompiossa), virus del fiume Ross, tanto per citarne solo tre, causate da insetti infetti che trasmettono i parassiti quando pungono l'uomo. Il rame colloidale è stato usato anche per curare canizie, bruciature, artriti, parassiti, ed infezioni virali e batteriche. La ricerca ha mostrato che il rame colloidale può uccidere oltre 600 microbi. È stato usato per curare un'ampia gamma di disturbi infiammatori, fra i quali spondilite anchilosante, artrite, eritema nodoso, osteoartrite, febbre reumatica, artrite reumatoide, sciatica e malattia di Wilson. Il rame allevia anemia e carenza di molibdeno, e la spirale intrauterina di rame (IUD) è oggi un anticoncezionale comunemente consigliato.
Il rame può essere usato per stabilizzare ed equilibrare il flusso sanguigno nel corpo e, se necessario, per aiutare ad aumentare le funzioni circolatorie. Può essere usato per pulire ferite e combattere infezioni batteriche. È stato utilizzato anche per curare artrite, borsite, reumatismi, e per stimolare i processi metabolici.
Nella medicina antroposofica il rame è usato per armonizzare e bilanciare l'azione del corpo astrale col corpo fisico. Dallo squilibrio fra questi due corpi può risultare l'insorgere di una vasta gamma di disordini mentali e fisici. Il rame è chiamato il metallo dell'assimilazione perché allevia i disturbi intestinali e stimola il metabolismo. E' indicato per problemi legati alla denutrizione con disturbi circolatori, specie nei vasi della cavità addominale e delle estremità inferiori. Il rame è considerato il rimedio giusto in molti disturbi renali e spasmodici o crampiformi. Fra le malattie specifiche per le quali è usato figurano dissenteria, dismenorrea, epilessia, problemi al fegato, nefrite, disfunzioni tiroidee, tifo, ulcere, vene varicose, e costipazione spastica e atonica. Steiner notò inoltre che il rame favorisce l'autoaccettazione e l'equilibrio delle emozioni. La persona che ha bisogno di rame può essere irrequieta, irritabile, apatica, nevrotica o presentare sintomi iniziali di psicosi.
Gli antichi usavano il rame per curare colera, anasarca, eczema, influenza, disturbi alla cistifellea, ernia, ittero, nevralgia, palpitazioni cardiache, scarlattina, schizofrenia, e per rafforzare gli organi sessuali. Fra gli altri problemi per i quali viene usato ricordiamo colpi di freddo, vertigini, nausea, febbre notturna, e deficit di polso. Le funzioni ghiandolari migliorano, e il rame favorisce l'azione capillare e la formazione di globuli rossi. È stato usato anche per alleviare problemi alla gola come tosse, raucedine, catarro laringeo, e difficoltà di deglutizione. Il rame allevia inoltre la paura della morte, i problemi di memoria, e l'incapacità di ricordare i pensieri. Nel papiro di "Ebers" della diciottesima dinastia dell'antico Egitto si suggerisce di usare il rame polverizzato per infiammazioni granulomatose, specie agli occhi.

Ippocrate usava il rame per l'enfisema, emottisi e polmonite. Paracelso lo utilizzava per curare isteria, sifilide e squilibri polmonari. In India gli orecchini di rame vengono indossati per prevenire la sciatica. Edgar Cayce disse che il rame dà equilibrio alle emozioni così da allineare la natura spirituale ed il sé mentale.
Si crede che il rame sia un ausilio karmico in quanto era uno degli elementi comuni in Lemuria per stabilizzare il modello genetico generale dei corpi fisici che si stavano formando allora e del tessuto osseo nella sua antica forma anatomica. Questo avveniva così che non prevalesse la forma gelatinosa, che a quei tempi era talvolta tipica dell'anatomia, in particolare nella prima fanciullezza.

È ben documentato l'uso del rame nelle pratiche di guarigione e di crescita spirituale. Il rame può essere usato per affezioni infiammatorie come artrite, reumatismi, infiammazioni della corteccia cerebrale, problemi all'orecchio interno, e disordini intestinali. Diverse disfunzioni legate al diaframma, come una respirazione insufficiente, possono essere trattati con il rame, che rafforza le funzioni neurologiche. Consente inoltre di rendere più flessibile il tessuto osseo, le cartilagini, i legamenti, i tendini, e i tessuti delle lacune ossee. Il rame può essere usato per disturbi cerebrali come autismo, dislessia, epilessia, problemi di coordinazione fisica, e problemi alla vista. Inoltre rafforza la ghiandola pineale e l'ipofisi. Il rame allevia anche l'anemia perniciosa, e l'assunzione di rame colloidale aiuta a combattere gli effetti delle radiazioni delle microonde e aiuta l'assimilazione del rame.
In campo esoterico, combatte la letargia, la passività, l'irrequietezza, l'eccitabilità, e la non accettazione di sé. Può stimolare l'iniziativa, l'ottimismo, la diplomazia, e l'indipendenza. Trasmette il messaggio che non c'è bisogno di andare alla ricerca dell'amore o di rincorrere costantemente qualcosa nella vita, ma che è necessario liberarsi delle restrizioni radicate nel proprio sé. Emette un'energia filosofica, libera dall'ortodossia e dal pregiudizio. È ottimo da usare per chi fa politica, poiché conferisce discernimento nel perseguire il giusto fine.

Il rame attiva e apre il chakra della radice e quello sacrale, apre il cuore, affinando e stabilizzando le energie intuitive, sessuali, del desiderio e della vitalità, dirigendo queste energie verso il perseguimento del proprio cammino evolutivo. Consente di amplificare il passaggio di energia da colui che ci guarisce, o da minerali e cristalli. Usato insieme all'argento, all'oro o al platino, può bilanciare ulteriormente le energie del corpo e aiutare a mantenere la stabilità ed il benessere della composizione chimica del sangue e delle strutture cellulari e ad allineare tutti i corpi sottili. Il rame individua le barriere che si trovano sul proprio cammino evolutivo. Ciò crea una totale consapevolezza del proprio sé e genera un'enorme fiducia delle proprie capacità psico-spirituali. Gradualmente le persone raggiungono un equilibrio a tutti i livelli della forma e dell'essere. Il rame è un buon conduttore, quindi attiva le proprietà elettriche del corpo. È in grado di trasmettere impulsi elettrici ed ha la proprietà peculiare di aumentare o diminuire gli influssi astrologici accentuando le capacità elettromagnetiche del corpo fisico e del corpo sottile. (I segni astrologici del rame sono il Toro e il Sagittario).

Ciò rende il rame un ottimo elisir per curare le radiazioni cosmiche. Il rame può essere usato anche per raggiungere una totale amplificazione del pensiero. Se necessario, può essere applicato esternamente, anche se la persona può avere troppo rame al livello cellulare del corpo. Spesso è meglio applicare il rame a bassa potenza omeopatica, come nello stato colloidale. "L'esposizione ai raggi solari amplifica il rame, vengono leggermente accentuate le proprietà maschili, e può essere indossato su tutto il corpo. Pare che il rame posto in corrispondenza del terzo occhio stimoli la creazione di lievi campi elettromagnetici rafforzando il legame fra la ghiandola pineale e l'ipofisi. L'azione congiunta di queste due ghiandole può stimolare l'attività del terzo occhio".
Negli anni a venire, questo elisir può diventare molto importante, perché può essere usato per trattare le radiazioni cosmiche e le microonde. Il rame crea una connessione armonica fra i corpi astrale e fisico ed allinea i corpi sottili. È stato usato con successo per amplificare e trasmettere il pensiero. Si dice che sia "portatore di bene", nel senso che è benefico per colui che ne fa uso.

BOOSTER DEL DNA, RINNOVATORE DELL'ENERGIA E DELLA FORZA VITALE

Il vostro DNA è compromesso dall'esposizione ai troppi elementi tossici, sia materiali che emotivi, del XXI secolo. È documentato che il rame colloidale originale è uno dei maggiori rinnovatori della forza vitale presente in ognuno di noi, poiché agisce in profondità sul DNA delle cellule creando l'ambiente interno necessario per aiutare il corpo ad invertire le condizioni degenerative. Favorisce inoltre la produzione di una frequenza armonica specifica che ottimizza il funzionamento del DNA e aiuta il corpo a correggere stati degenerativi quali il cancro, l'artrite, ed altri tipi di squilibri autoimmuni. Contribuisce inoltre ad alzare la frequenza generale di risonanza armonica della cellula. Gli elementi naturali dell'acqua energizzata contenuti in questa formula sono noti per il loro ruolo nella produzione di energia nel corpo, poiché consentono di mantenere e stabilizzare le frequenze elettromagnetiche ed i modelli specifici del rame colloidale.
Quando il DNA della cellula vibra alla sua frequenza ottimale, si crea una "danza alla quale nessuna malattia può prendere parte" e il corpo rimane in uno stato di equilibrio e di salute ottimale.. Molte altre informazioni sono disponibili su Internet. Sta al lettore decidere sulla veridicità di tali informazioni. Nella mia esperienza personale con i colloidali, posso dire di aver raggiunto molti risultati positivi per me stesso, la mia famiglia e i miei amici, e di aver avuto lo stesso tipo di messaggio da molte altre parti del mondo.
Molte persone stanno gradualmente affidandosi ai benefici naturali e alle proprietà terapeutiche presenti nel rame. Siamo in grado di fornire una soluzione di rame colloidale di ottima qualità a tutti coloro che desiderano esplorarne le proprietà curative (senza alcun effetto collaterale).

Il rame colloidale aiuta la formazione di tessuto osseo, emoglobina, e globuli rossi, e si ritiene che agisca in equilibrio con lo zinco e la vitamina C per formare l'elastina. Agisce nei processi di guarigione, di produzione di energia, nel colorito della pelle e dei capelli, affina il senso del gusto, ed è necessario per avere nervi sani. Uno dei primi segni di carenza di rame è l'osteoporosi. Il rame è essenziale per la formazione del collagene di cui è composto il tessuto connettivo.
Si sta ricominciando ad usare il rame colloidale nella prevenzione della canizie, per rafforzare i vasi sanguigni e le arterie, debellare i parassiti, prevenire le rughe. Non ci sono reazioni dannose nell'uso di questo rame in micron. Ricordiamo che un tempo alcune persone indossavano rame ai polsi o alle caviglie per assorbire il rame nel corpo. Il rame colloidale originale è circa 40 volte più forte e circa 400 volte più fine in micron.

FORMULA ORIGINALE DEL RAME COLLOIDALE

La formula originale del rame colloidale unisce le qualità benefiche naturali dell'elemento rame in tracce ai più recenti ritrovati della tecnologia colloidale per sostenere la capacità naturale del corpo a raggiungere uno stato di salute e di benessere. Il rame colloidale originale è anche un integratore alimentare nelle diete a basso contenuto calorico, in quelle ad alto contenuto di fibre, e nell'esercizio fisico quotidiano.
Il rame colloidale originale può aiutarvi ad avere una salute perfetta nel mondo stressante di oggi. Il rame è stato usato nei secoli per le sue qualità ricostituenti e perché favorisce il benessere generale. È di giovamento in molte affezioni gravi. La presenza del rame nell'acqua non ne altera il colore. Impurità saline ed altri elementi contaminanti sono dovuti alle tecniche di produzione imperfette di alcuni prodotti che si trovano sul mercato. Oggi il progresso delle ricerche e delle tecniche di produzione garantiscono che il nostro rame colloidale originale è il più puro e di più alta qualità che si possa trovare sul mercato. Questa è una garanzia.
Ingredienti chiave del rame colloidale originale. Acqua bidistillata,trattata con strutture piramidali , e rienergizzata con le acque di luce delle fonti sacre del pianeta.(99,95% rame puro di qualità superiore), priva di sale, ingredienti artificiali, conservanti, coloranti e additivi.

DOSI:
Il dott. Edward H. Ochsner, consulente chirurgico all'ospedale di Augustana, negli USA, ha suggerito le seguenti dosi:

Adulti: 10-15 gocce sublinguali
Bambini: 5-7 gocce sublinguali
Per uso topico, usare un vaporizzatore più volte al giorno per ridurre il dolore e favorire la guarigione.

Ingredienti chiave del rame: Acqua purificata de-ionizzata con memoria zero, rame puro (99,90% privo di sali, conservanti, coloranti e additivi.




Fonte: www.argentocolloidaleionico.it/

image
 
PM Email  Top
0 replies since 27/12/2012, 00:47
 
Reply